Per staff

Ringraziamenti e saluti di fine stagione

Le barche vengono messe in secco , le giornate iniziano a diventare pian piano più corte e fredde , gli aliscafi arrivano ed attraccano sull’Isola sempre più vuoti ,  ormai rimangono pochi ristoranti aperti  , la stagione lentamente si chiude e anche quest’anno cala il sipario .

Oggi  si conclude la nona stagione subacquea del Diving Center Ustica. Sei mesi, come sempre, ricchi di grandi emozioni e di bellissimi incontri sia sotto il livello del mare che sopra.

Come ogni anno tutto inizia i primi di Maggio e termina con la fine di Ottobre, in questi mesi le nostre giornate sono scandite da mille impegni, sveglie all’alba, centinaia di immersioni.

Si chiude una stagione che ha confermato la presenza di tanti amici che ogni anno tornano a trovarci,  amici che ormai sono parte integrante della grande famiglia del Diving Center Ustica.

Anche questa estate abbiamo avuto con grande orgoglio un presenza massiva di turisti stranieri,  persone venute per ammirare le meraviglie sommerse e per vivere le emozioni che Ustica sa donare ai suoi ospiti ;

Quest’anno abbiamo avuto il piacere di accogliere e di accompagnare sott’acqua persone di ben 24 nazionalità diverse,  il che conferma che il nostro Diving è mondiale!!

La stagione si è appena conclusa e già mi manca immergermi tra i canyon dello Scoglio del Medico,  nuotare tra le ricciole della Secca della Colombara , penetrare la mistica Grotta dei Gamberi, salutare le enormi cernie della Grotta della Pastizza , ammirare le purpuree gorgonie di Punta dell’Arpa , la parete multicolore dell’Omo Morto, gli argentei saraghi di punta galera,sondare le verdi praterie di posidonia oceanica alla ricerca dello schivo pesce ago.

La stagione si è appena conclusa e già ci si proietta con la mente alla prossima. L’inverno sarà lungo ma ad alleviare le mie giornate ci saranno le immersioni nei ricordi, le memorie del sole e delle tante risate azotate, un tramonto allo Spalmatore, accompagnato da una birra gelata, parlando di enormi ricciole e di profondità e canti di gabbiani.

Vi aspetto il prossimo anno perché ad Ustica le avventure non finiscono mai .

Jonathan Cecchinel.