Per staff

LA STAGIONE 2018 CON TANTE NOVITA’ E LE SOLITE SPLENDIDE CERTEZZE

Com’é che si dice quando ritorna un’altra volta un momento che tutti aspettano? Altro giro, altro regalo?
Pare proprio di sì, perché il calendario ha completato un’altra volta il suo giro, il 2018 è iniziato da qualche mese, e siamo già arrivati a maggio: il mese in cui l’Ustica Diving Center apre abitualmente le sue sue porte che danno sulla piazza principale del paese. Ancora una volta, per l’ottava volta.
In quanto al regalo è ancora più semplice, parliamo dello stesso regalo che ci godiamo insieme ai nostri clienti tutti gli anni: il mare nostro, quello di Ustica, che con i suoi fondali incredibili si è a buona ragione guadagnato il titolo di perla del diving non solo in Europa e nel Mediterraneo, ma in tutto il mondo.
Iniziare una nuova stagione ad Ustica è sempre un momento speciale nel quale si fondono insieme elementi vecchi ed altri nuovi, un po’ come accade quando una sposa si veste per il proprio matrimonio: tra quelli quelli “vecchi” (che forse sarebbe più giusto chiamare classici) spiccano su tutti sia gli innumerevoli siti di immersione che la natura ha generosamente regalato ad Ustica sia l’isola stessa, un posto davvero unico destinato a rimanere ben fermo nella memoria di chiunque ci abbia mai messo piede.
In quanto agli elementi nuovi la lista è davvero lunga: si parla di un nuovo anno; di una nuova stagione; di un nuovo equipaggio; di nuovi tubolari di un gommone totalmente rinnovato; di nuove attrezzature Scubapro che ancora attendono la loro prima immersione; di un nuovo orto pronto a crescere rigoglioso e soprattutto della più grande novità che potessi immaginare, l’arrivo di Elena, la prima bambina mia e di Sara, che a questo punto è destinata a diventare il vero e proprio simbolo di una stagione che arriva annunciandosi più unica che speciale. E’ nata il 3 di maggio, esattamente quando il dive center ha riaperto le porte, e se non è un simbolo questo…
Insomma, questo 2018 di immersioni ha proprio tutto quello che serve per essere senza precedenti, partendo da un equipaggio che si presenta come quello ideale per mantenere alto lo spirito del momento: è arrivato Andre, Padi OWSI che dopo anni di vita asiatica ci ha raggiunto solo ed esclusivamente per avere anche lui occasione di essere parte di questa avventura usticese; è arrivato Ivan, Padi Master Scuba Diver Trainer che da vent’anni gira il mondo tra paradisi di immersione e che non ha saputo dire di no alla nostra isola ed ai nostri fondali, ed infine è arrivato Dario, Padi Dive Master e marinaio provetto che a sua volta ha colto al volo l’opportunità di vivere una stagione da protagonista in un team che nasce per interpretare al cento per cento i valori di un centro diving che ho aperto con l’esplicita finalità di essere tanto per cominciare un vettore di cultura e passione.
Un team quasi perfetto che ha però un’unica pecca: sono tutti e tre milanesi, un dettaglio sul quale però sto già lavorando con l’obbiettivo di trasformarli tutti e tre in usticesi entro un mese, almeno per quanto riguarda lo spirito e la passione che noi indigeni abbiamo nei confronti della nostra amata isola. Sul loro accento però, ve lo dico già da subito, non ci sarà niente da fare, si sente proprio che sono di Milano.
Come potete vedere gli ingredienti per una stagione da ricordare davvero non mancano, e presto arriverà anche quello che a me sta in assoluto più a cuore: voi, i nostri clienti sia nuovi che abituali, che arriverete chiedendoci di vivere momenti speciali e che troverete qui all’Ustica Diving Center la vostra nuova casa nel Mediterraneo, una casa che sarà sempre aperta e sempre pronta a farvi essere protagonisti.
Quando verrete a condividere la nostra barca con noi incontrerete tantissime persone di tutto il mondo, ed io vi consiglio di chiacchierarci sia davanti alle bombole amorevolmente preparate da quel monumento vivente di Gaetano che davanti ad una birra la sera: scoprirete quanti dei nostri clienti vengono qui tutti gli anni per ripetere un’altra volta ancora la stessa esperienza di mare che rende i divers di Ustica praticamente unici al mondo. Unici per i ricordi e le sensazioni che si riportano a casa, unici per quelle esperienze che fanno un po’ da medicina preventiva che garantisce loro un anno di attesa felice prima di ritornare a varcare di nuovo la nostra soglia nella stagione successiva.
Cosa posso dirvi di più? La stagione 2018 è iniziata da qualche giorno e già stiamo facendo le prime immersioni: il mare promette il meglio, l’equipaggio promette il meglio, la mia famiglia tutta nuova promette il meglio. E l’unica cosa che io posso fare per ripagare tutte queste fortune è promettere il meglio a voi.
Vi aspetto per essere parte di tutto questo,
Jonathan